SCRIVETEMI: ste75b@virgilio.it LA RISPOSTA E' ASSICURATA. PER SKYPE: ste75b

Per la visione ottimale del sito consigliato usare internet explorer

HOME
MI PRESENTO
LA MIA VITA
LA MIA MALATTIA
FATTI DI VITA
AMICI
LE MIE VACANZE
FOTO GALLERY
CONTATTI
LINK

           

Mostra di pittura

Una bella visita

Kino

Devid & Elena

Urbino

Laureri

Gita in elicottero

Nuova sede per il GnT

Incontri quaresimali

Funerale papa G.P.II

Australia

Pensieri

Paralimpiadi

Vasco Amico Plebo Francesca & Leonardo

Nedo Fiano

Milan 110 e lode Patente europea Un mese speciale
  Nicolas Viry Alida  
       
 

DIARIO DI BORDO DELL'AVVENTURA AUSTRALIANA - Prima parte

 
       
 

QUI SOTTO RACCONTERO' GIORNO PER GIORNO TUTTA (BEH FORSE PROPRIO TUTTA NO) LA MIA AUSTRALIA. SIAMO ANDATI IN OCCASIONE DEL MATRIMONIO DI MIA CUGINA Y. CON G. E COGLIENDO L’OCCASIONE CI SIAMO FERMATI UN MESE. QUALCUNO DI VOI SI CHIEDERA’ COME HO FATTO A RICORDARMI TUTTO VISTO CHE E’ PASSATO UN BEL PO’ DI TEMPO DA QUEI GIORNI. IN AUSTRALIA ABBIAMO TENUTO UNA SPECIE DI DIARIO (DOVE SEGNAVAMO DEGLI APPUNTI).

 
       
 

 
 

MERCOLEDI 27 OTTOBRE 2004: finalmente si parte, siamo in cinque: io, la mia famiglia (tranne gli animali) e una mia cugina che ha voluto intraprendere quest'avventura con noi.
Partenza da Milano Malpensa, con scalo di due ore a Dubay. Il viaggio è lungo 17 ore effettive di volo, ma per noi è una novità e anche se i posti sono stretti il tempo passa velocemente, soprattutto per mia sorella che dorme lungo tutto il tragitto, per me l’emozione è troppo forte e non dormo!
Peccato che è nuvoloso e dal finestrino non si vede nulla.

 
   
La dove osano le aquile
 
       
 

 
 

GIOVEDI 28 OTTOBRE 2004: arrivo a PERTH finalmente AUSTRALIA!!!
Prima di scendere dall’aereo io e papà chiediamo se ci mostrano la cabina di pilotaggio (da piccolo ho sempre sognato di pilotare un aereo), è piena zeppa di bottoni, mi rendo conto che non sarebbe stato facile fare il pilota.
Finalmente tocchiamo il suolo australiano coi piedi (beh, io con le ruote), andiamo a ritirare le valigie ed usciamo, ad attenderci ci sono gli zii, i cugini P., M. e la piccola O.
Andiamo a casa dello zio.
Noto subito un particolare sgradito alla mia vista. Appesa in sala c’è la bandiera dell’inter (un po’ sbiadita ma sempre del nemico è). Lo zio mi spiega che lui è sempre stato simpatizzante del Milan ma una volta (15 o 16 anni fa) è stato in Italia, e trovatosi a Milano voleva comprare una bandiera rossonera, ma non trovandola si è dovuto accontentare. Io rimango un po’ male, ma poi guardandola gli assicuro che ha fatto bene a prendere quella nerazzurra perché gli scudetti e le coppe disegnati su quella bandiera non erano, e molto probabilmente non cambieranno negli anni.

 
 

 
 
La casa degli zii, sarà anche la nostra casa.
 
       
   
 

VENERDI 28 OTTOBRE 2004: durante la mattinata facciamo una passeggiata a “TOMATOE LAKE”, un parco con un laghetto, vicino a casa dello zio. Ci hanno spiegato che si chiama così perché una volta era una zona paludosa e gli abitanti del posto vi piantavano i pomodori senza avere problemi d’irrigazione. Più tardi la zona è stata ripulita ed ecco il bellissimo parco che si vede oggi.
Ci sono tantissime varietà d’uccelli tra cui il cigno nero simbolo di Perth. Abbiamo visto la coppia con i piccoli. I piccini sono bianchi.
Al pomeriggio dopo un sonnellino andiamo a fare la spesa al BELMONT, un centro commerciale enorme, ma ci accorgiamo che chiude alle 17.00, così facciamo in fretta e torniamo a casa.
La sera a cena arrivano Y. e G. i futuri sposi.

 
 

Al "Tomatoe Lake": i cigni neri

   
       
 

 
 

SABATO 30 OTTOBRE 2004: finalmente oggi vediamo i CANGURI!!!
Nel pomeriggio lo zio ci accompagna in un cimitero appena fuori Perth. In Australia i cimiteri sono dei veri e propri parchi, lo zio ci ha spiegato che in questo cimitero c’è una zona dove la gente fa dei pic-nic.
Qui abbiamo visto i CANGURI, sono tantissimi: piccoli e grandi, maschi e femmine… Bellissimi, riusciamo anche ad avvicinarci, ma non troppo.

 
 

 
       
 

 
 

DOMENICA 31 OTTOBRE 2004: oggi andiamo in un parco-zoo il “Cohunu Koala Park” dove si possono vedere molti animali tipici dell’Australia.
Camminiamo lungo le stradine del parco e man mano che avanziamo incontriamo diversi animali, vediamo: cigni neri, pavoni, pellicani, pappagalli di tutti i colori ed altre speci d’animali, tra cui emu, la pecora merinos, il lama, il dingo che è un cane randagio australiano, le iguane, i quoka dei canguri nani che vivono su un’isola del West Australia, i wombats che sono dei marsupiali erbivori che di giorno si chiudono nella loro tana a dormire mentre di notte escono solo per mangiare -vita de mai muri-; li abbiamo visti dormire tramite una vetrata scura che guardava direttamente nelle loro tane, anche qui ci sono i canguri che essendo in un parco si sono fatti accarezzare, Ma l’animale che più di tutti ci attrae è il KOALA, e in questo parco ci sono anche loro; siamo entrati in un’area protetta, eccoli! sono bellissimi e tenerissimi e sono ghiottissimi di foglie d’Eucalipto.

 
 

Un cucciolo di koala

   
 

 
 

Famiglia Bini in posa con il koala

Una specie di iguana
 
 

 
 

Il wombat che dorme

I canguri

 
       
 

 
 

LUNEDI 1 NOVEMBRE 2004: oggi andiamo a MANDURAH dove lo zio possiede la casa sul mare, ma che dico sull’OCEANO che tiene a mostrarci. E’ a circa 150 km da Perth.
Arriviamo nella mattinata e dopo aver dato un’occhiata alla casa andiamo a fare la spesa per poi pranzare.
Nel pomeriggio si va al MARE per una passeggiata; finalmente l’OCEANO INDIANO! L’acqua è limpidissima, verrebbe voglia di berla, la spiaggia è quasi deserta e poco ampia, c’è il sole ma l’aria è fredda, di mettersi in costume non se ne parla neanche, anzi pantaloni lunghi e felpa.
Nel tardo pomeriggio facciamo ritorno a Perth. Questa sera a cena siamo da Y. e G. i futuri sposi. Menù: pizza! Non avremmo mai immaginato di arrivare fin qui a mangiare la pizza, ed è anche buona.
La casa di Y. è grandissima (300 mq.) e bellissima.

 
       
 

 
 

MARTEDI 2 NOVEMBRE 2004: la mattina dormiamo fino a tardi –finalmente-.
Il pomeriggio andiamo al KINGS PARK, un parco botanico meraviglioso ed enorme con vista su Perth (per vederlo tutto ci vorrebbe una settimana, ne vediamo una piccola parte), qui si possono ammirare parecchie specie di piante e fiori tipici, mamma è super contenta.
Abbiamo passato un pomeriggio (beh direi una giornata) rilassante.

 
 

 
 

Al Kings Park, sullo sfondo la città di Perth

Uno dei tanti fiori del parco

 
       
 

 
 

MERCOLEDI 3 NOVEMBRE 2004: giornata di completo relax.
Mentre le donne vanno al Belmont (tutto il giorno) gli uomini si godono la quiete della casa (lettura, tv in inglese e musica).
Nel tardo pomeriggio quando tornano le donne, mia cugina, mia sorella ed io andiamo alla fermata del pullman a prendere gli orari del bus che va in centro città, domani dovremmo andarci.

 
       
 

 
 

GIOVEDI 4 NOVEMBRE 2004: sveglia presto questa mattina, si va a visitare il centro di Perth.
Sul pullman incontriamo una signora d’origine italiana (non è la prima e neanche l’ultima; in Australia gli italiani sono parecchi), è davvero simpatica e parliamo e scherziamo con lei.
A Perth abbiamo fatto i veri turisti, essendo questa una città nuova non ci sono musei o cattedrali da visitare ma negozi, si vede gente d’ogni razza.
Andiamo per negozi, scegliamo quelli più tipici:
ABORIGINAL ART, qui si possono vedere e comprare vari oggetti fatti e lavorati dalle tribù aborigene;
WALK ABOUT, dove ci sono souvenir Australiani, qui mia sorella compra un canguro di peluches;

 
 

LONDON COURT, questo non è un negozio ma una via che rappresenta Londra (da qui il nome) piena di negozi. In un negozietto compro una “kiweit” e due capellini, mia sorella un koala di peluches.
Uno dei negozi di London Court è il ROC CANDY dove si può vedere fare le caramelle e i dolci artigianalmente.
Sempre a piedi andiamo a vedere la SWAN BELLS TOWERè una torre che sembra una vela e che si affaccia sui grattacieli di Perth, purtroppo non possiamo entrare perché è già chiusa.
Alle 17.30 torniamo a casa.
E’ stata una bellissima giornata e Perth è proprio una bella città.
Oggi sono arrivati alcuni cugini dall’Italia, dall’Inghilterra e dall’America e a cena stiamo tutti a casa dello zio.

 
 

Che bello! Sono arrivati tutti!

Sopra: London Court e Swan Bells Tower
 
 

 

 
 

 
 

VENERDI 5 NOVEMBRE 2004: nel pomeriggio andiamo in un acquario in un paese vicino. La caratteristica di quest’acquario è una vasca enorme dove nuotano vari tipi di pesci tra cui anche gli squali.
In alcuni giorni in questa vasca s’immergono delle persone che fanno sub vivendo così per alcune ore a contatto con i pesci. Oggi si è immerso anche mio cugino P.

 
 

 
 

Nell'acquario: lo squalo

e P. nella vasca  
       
 

 
 

SABATO 6 NOVEMBRE 2004: oggi è il giorno del MATRIMONIO. La cerimonia civile si è svolta in una sala del ristorante dove poi pranziamo, è un posto molto elegante, da qui si possono ammirare una piccola spiaggia, un porticiolo con degli “yact” e sullo sfondo i grattacieli di Perth.
Gli sposi sono bellissimi.

 
 

 
       
 

 
 

DOMENICA 7 NOVEMBRE 2004: oggi siamo tutti (parenti italiani, inglesi, americani e australiani) qui dallo zio a mangiare.
Nel pomeriggio andiamo a casa di Si. è molto bella con un bellissimo giardino, c’è anche la piscina, dove alcuni di noi fanno il bagno.
Oggi è il primo giorno che fa decisamente caldo (32 gradi).
La sera decidiamo per il noleggio della macchina, martedì dovremo partire per il sud.

 
       
 

 
 

LUNEDI 8 NOVEMBRE 2004: intanto che papà, Sa. e lo zio vanno a vedere per il noleggio della macchina, io mamma, Francesca andiamo al Belmont, io devo prendere i sandali, e si sa le donne sanno consigliare bene.
Torniamo a casa, gli altri hanno trovato un’auto, domani la ritiriamo e partiamo.

 
       
   
       
 

 
 

clicca sulla frecci qui a fianco per vedere la seconda parte